Notice: Undefined index: user in /srv/www/htdocs/faleristica/variante.php on line 27 Faleristica.it
Medaglie Interalleate
1919-1922
Interalleata USA (63)
Prodotta in 2.5 milioni di pezzi, fu la seconda in ordine di quantità dopo quella britannica.
Fu l'unica alla quale venivano applicate barrette per le campagne e per le nazioni in cui l'insignito aveva prestato servizio. Questa scelta contrastava con la definizione della Commissione internazionale, ma tutte le nazioni derogarono, in un modo o nell'altro, alle regole sancite.
Prodotta da Arts Metal Works inc, S.G. Adams Stamp & Stationary co. e Jos.Mayer Inc.

Laslo se definisce tre tipi ufficiali, dei quali il terzo ha una numerazione individuale "U.S.M. xx" che risulta usata pochissiomo; due riproduzioni ufficiali recenti e ben 7 riproduzioni d'epoca fatte in varie nazioni con qualità di solito scadenti.

Le molte barrette previste appartengono a campagne (tra parentesi il numero di concessioni):
CAMBRAI (2500)
LYS (500)
MONTDIDIER-NOYON (27000)
AISNE (36000)
AISNE-MARNE (277800)
OISE-AISNE (85000)
YPRES-LYS (108000)
ST.MIHIEL (557750)
MEUSE-ARGONNE (1208350)
SOMME, DEFENSIVE (2000)
SOMME, OFFENSIVE (54000)
CHAMPAGNE-MARNE (85000)
VITTORIO VENETO (1200)
DEFENSIVE SECTOR (generica, per i reparti che non parteciparono alle maggiori campagne, ma soffrirono ugualmente di gravi perdite) (1005500)

o a servizi in zona d'operazione:
FRANCE (621600)
ITALY (4800)
SIBERIA (9000)
RUSSIA (9000)
ENGLAND (30100)

La Marina creò le proprie barrette, il cui disegno è leggermente diverso dalle barrette dell'esercito (presenza di un bordo cordato, assenza delle stellette ai lati della scritta):
TRANSPORT
ESCORT
ARMED GUARD
GRAND FLEET
PATROL
SUBMARINE
DESTROYER
AVIATION
NAVAL BATTERY
WHITE SEA
ASIATIC
MINE LAYING
MINE SWEEPING
SALVAGE
ATLANTIC FLEET
OVERSEAS
MOBILE BASE
SUB CHASER
WEST INDIES

Infine, esistono delle barrette non autorizzate, prodotte ad esempio in Francia:
ALSACE-LORRAINE
ARMY OF OCCUPATION
CHATEAU THIERRY
SOISSONS
VERDUN
AISNE (disegno tipo US Navy)
RUSSIA (disegno tipo US Navy)
e altre.

Il numero più elevato di barrette che risulta assegnato ad un singolo combattente è 9.

Sul nastrino potevano essere messe una stelletta a 5 punte ("citation for gallantry") o una croce di Malta (servizio in Gran Bretagna, Italia, Russia, Siberia).

La barretta di Vittorio Veneto è stata assegnata a circa 1200 combattenti, impegnati nella battaglia conclusiva sul fronte italiano tra il 24 ottobre e il 4 novembre 1918, con il 332 rgt della 83^ divisione, aggregata alla 31^ divisione italiana insieme ad un corpo inglese.
Istituzione : 1919

Ufficiale tipo 2 (63)
Barrette MEUSE-ARGONNE e DEFENSIVE SECTOR

Dimensione: 36
Incisore/Disegnatore: James Earle Fraser
Collezione: CG
Riferimenti
Bini - Le medaglie ufficiali Militari e Civili del Regno d'Italia - Pagina 132
Laslo - The Interallied Victory Medals of World War I - 2nd revised edition - Pagina 87
Click per immagine a piena risoluzione

Torna alla raccolta Medaglie Interalleate